Video a 360 gradi – Video VR

I video panoramici a 360 gradi

I video a 360 gradi sono una delle innovazioni più belle degli ultimi mesi, si tratta di video realistici che riprendono la realtà e la trasportano tridimensionalmente (attraverso l’utilizzo di vari dispositivi es. Oculus o più semplicemente Cardboard di Google) o in frame in movimento che fanno “entrare” lo spettatore all’interno di ciò che sta guardando.

Video 360° sui Social network

Quando Facebook, YouTube e altri player del mercato video (anche in ambito Pornografico) hanno lanciato questa tipologia di video non potevano essere visionati su iPhone e iPad, dopo una lunga attesa anche gli amanti dei prodotti della mela di Cupertino hanno avuto la possibilità di fruirne.

Al giorno d’oggi esistono milioni di persone costantemente connesse ad internet ed attraverso smartphone e tablet ed app dedicate, la loro visualizzazione risulta sicuramente più immediata rispetto ad una ricerca effettuata tramite i motori di ricerca.

Proprio per questo motivo, i video interattivi a trecentosessanta gradi stanno riscuotendo un enorme successo. Ecco il trend di ricerca di questi video negli ultimi mesi:

Sviluppi e usi di questi filmati

Sta nascendo un nuovo tipo di comunicazione, molto più creativa rispetto a quanto visto finora.

La creatività è il punto di forza di questi filmati: i creatori possono sbizzarrirsi sui punti di inquadratura al fine di rendere il video sempre più accattivante ma soprattutto possono cercare i punti di maggiore interazione per far vivere allo spettatore un’esperienza di realtà virtuale.

In futuro (non troppo lontano) si potrebbe ipotizzare la produzione di questi filmati non solo da professionisti e agenzie ma anche da semplici utenti.

Quali potrebbero essere i possibili utilizzi di questo strumento di comunicazione:

Uso in ambito didattico

Pensando alla tecnologia informatica che si sta facendo sempre più presente oggi giorno all’interno delle istituzioni scolastiche, si può ipotizzare l’utilizzo dei video a 360 gradi per scopi di tipo didattico.

L’attrazione verso questo tipo di filmati è molto forte e se l’insegnante proponesse argomenti oggetto di studio affiancandoli a questo tipo di realtà virtuale, soprattutto con gli alunni di giovane età, otterrebbe maggiore attenzione e coinvolgimento da parte del gruppo classe.

Uso in ambito marketing

Per adesso questo tipo di video viene utilizzato per la pubblicizzazione di prodotti, video musicali (es. quello di Caparezza che troverete alla fine di questo paragrafo), dove l’utente ha un livello di engagement molto più altro rispetto alle solite campagne pubblicitarie alle quali siamo abituati sul web.

Visione tridimensionale

L’unico inconveniente (se così si può definire) è che per poter visionare un video a 360 gradi in maniera tridimensionale è necessario munirsi di una sorta di dispositivo, chiamato Cardboard (per fortuna molto economico, come è possibile vedere qui su amazon). Inoltre, per guardare questi video sul web è necessario possedere un’ottima connessione internet.

google cardboard

Produzione

Questi video a 360 gradi, per essere prodotti, hanno la necessità di avere uno staff selezionato che sappia utilizzare per esempio le particolari telecamere che si utilizzano durante la loro realizzazione.

Per la produzione e l’immissione sul mercato di questi video a 360 gradi i costi sono ancora abbastanza alti, ma sicuramente con il tempo si avrà un incremento ed un maggiore utilizzo.

L’effetto finale su schermo è impressionante perché guardandoli si ha la sensazione di vivere una realtà virtuale parallela alla propria.